About

My Photo


Mondosapore Faves



« Return to Montecucco | Main | Live in Italy? »

March 18, 2008

Comments

AC

Sounds recycled, from last year, when this news first came out. Unless it is also a redux, ala the trash strike in old Napoli

Marco

smacks of your fantastic tale starring bob and jancis

TH

I think it is the eternal story, redux and reredux. Giorgio Bucelli told me it was in a German paper a few days ago, which a client there showed him.

andrea gori

and what german newspaper was???

lilo

e dopo ci lamentiamo...... si sapeva da tempo, grazie anche alle veloci informative di Franco Ziliani..auguri all'enologia italiana, se pure un prodotto come il Brunello di Montalcino e' buzzurrato.....

TH

Lilo ed Andrea, ho letto il reportage di Franco Ziliani e ho scambiato email con Jereny Parzen, il suo socio del Vinowire, e sembra che questo scandalo sara' tremendo, perche' c'e' imbrogliato un produttore di fama. Proprio un peccato perche' ci sono tanti ottimi produttori di vini onesti, puri, che sono quelli che si chiamano ad essere, da tutte le regioni del Paese.

Interessante e vero il commento di qc su Vino al Vino che ha detto, in effetti, "allora 'sto vino pugliese dev'essere ottimo!" E' vero ma purtroppo restera' senza nome suo.

Temo l'effetto al mercato qui in America di quest'affare, un altro vino italiano contraffatto, altre bugie, piu' nomi blasonati macchiati. Se arresta i progressi di tanti buoni vini italiani in America, finora in forte aumento di valore e di quantita' nonche' diversita', sarebbe un brutto colpo per tutti che fanno e amano il vino italiano.

lilo

esatto hughes....
ps potresti ridarmi in e.mail il tuo indirizzo? ti arrivera' un libro nero come calimero..... :-O)

andrea gori

magari se anche il brutto colpo ci sarebbe , sarebbe pure l'occasione per i produttori di non nascondersi dietro l'omertà diffusa. Dovrebbero loro per primi denunciare i colleghi fraudolenti perchè se lo fa la stampa c'è sempre qualcuno che viene impallinato

TH

Avrei paura per qc che parlerebbe. E tu?

Giampiero alias Aristide

Quanto riportato da Ziliani è il proseguo di una lunga inchiesta iniziata nel 2005 che, come in un gioco di scatole cinesi, sta portando a scoprire un vasto sistema di fornitori di vini prodotti esclusivamente per "arricchire" denominazioni famose. Nel luglio 2007 è successo per Pinot Grigio e Prosecco. Ne parlammo su alcuni blog (qui su Aristide: http://www.aristide.biz/2007/07/qualit-del-vi-1.html), e mi presi la responsabilità di fare i nomi delle aziende destinatarie, ovvero clienti di questi vini per falsari (ancora qui: http://www.aristide.biz/2007/07/servizio-pubbli.html).
Purtroppo si stanno addensando brutte nuvole sul vino italiano. Che i furbi stiano attenti.

The comments to this entry are closed.

December 2012

Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Gente del Vino